Non arrenderti mai, non serve a niente

Pejo 2011…

Sapete cosa vuol dire essere veramente felici?? Se siete venuti a Pejo lo sapete… Ed ecco che cos’è Pejo in poche parole: esperienze magnifiche cn i propri amici, camminate stupende dove nn ti accorgi neanche di fare fatica perchè parli, ridi e scherzi cn i tuoi amici…Pejo è questo e, per quelli di 1° media, è stato più bello, essendo l’ultimo anno…

Pejo è iniziato il 25 giugno, in parrocchia dove il pullman ci aspettava alle 7.30… partenza alle 7.45 e arrivo alle 12.30 contando anche la sosta di mezz’ora in un’area di servizio… Appena arrivati là appoggiamo le valigie e ci fiondiamo nella sala da pranzo, dove era già pronto il parnzo… dopo ci dicono le camere, ci andiamo e svuotiamo le valigie…a pomeriggio andiamo a un parco vicino all’albergo…giochiamo e ci divertiamo e torniamo in albergo per cenare… Domenica c’è stata la messa alla mattina e al pomeriggio siamo andati al parco Belvedere a giocare a Roverino e a ScoutBall… siamo ritornati in albergo in tempo  per fare la doccia e cenare alle 19.30… le serate di Pejo erano molto belle perchè si giocava, si ballava e molto altro…Lunedì la sveglia era alla 7.30 perchè c’era la prima gita: mattina Vioz e al pomeriggio Covel… Siamo tornati verso le 18.00 e alle 17.30 l’Angela, in mezzo alla strada, si è fermata dicendo: “Mi scappa la pupù, partorisco qui…” poi, dopo un po’ di strada, siamo arrivati all’albergo e l’Angela è subito andata in bagno ed io, la terry e la gaia siamo dovute andare nelle altre camere a fare pipì perchè nel nostro bagno c’era troppa puzza!! Alla sera ci siamo molto divertiti giocando a carciofo: una specie di patata bollente, ma quando si fermava la musica tu dovevi togliere uno strato, trovare un bigliettino e fare la prova che c’era scritta…

Martedì mattina abbiamo fatto le solite attività che facevamo ogni giorno: preghiera della mattina, scenetta, attività di gruppo, tempo libero e pranzo…a pomeriggio siamo andati in pineta a giocare a “principessa” un gioco simile ad alce rossa, ma, oltre ai bigliettini si poteva liberare la principessa, che valeva 10 bigliettini…alla sera abbiamo ballato gli inni degli anni passati di ER e degli altri balli…

Mercoledì siamo andati al lago Pian Palù con una corriera e, dopo, con una lunga e faticosa camminata in salita!! Arrivati sulla terra piana l’avventura nn era finita… perchè erano lì che le mucche lasciavano i loro grossi grassi e puzzolenti ricordini… ogni passo che facevi dovevi guardare per terra, attento a nn pestare le cacche. altresidette ” mine”… arrivati al Pian Palù abbiamo fatto un foto di gruppo e tt ammiravano lo spettacolo… abbiamo fatto la preghiera e poi siamo andati sulla punta del lago e abbiamo pranzato vicino alle mucche… dopo pranzo siamo stati insieme alle mucche e c’era pure un bufalo emo con una frangia lunghissima… vicino al fiume c’era un bufalo che ha caricato Lorenzo Minghelli, ma lui è scappato e nn gli è successo niente…dopo abbiamo fatto l’attività di gruppo dove bisognava trovare un oggetto della natura che ci rappresentava e poi tutti insieme dovevamo buttarlo nel fiume per far capire il messaggio di donare i propri valori alla comunità e al prossimo!! La sera aveva un tema: Loves…era suddivisa in due giochi: uno consisteva nel scegliere una coppia e legare i polsi cn dello spago… le due persone dovevano parlare e capire come fare a liberarsi…alla fine si è scoperto che era impossibile e le frasi che avevano usato venivano trascritte su un foglio cm ” La prima notte di nozze” le due coppie che hanno fatto questo giochino sono state Angela Righi ed Enrico Piccaglia… Il loro dialogo è stato più o meno così: Allora, metti la gamba sotto poi metti il braccio sinistro di là… ma noooo, così nn ci riusciamo, prova ad entrare cn le braccia… no, ma rimaniamo incastrati…ad un certo punto Pikkio dice: Rompiamo il vetro… ma tt si mettono a ridere… la Gengi alla fine dice: le forbici… vi prego.. e poi gli hanno liberati…La seconda coppia è stata Nicolò Deserti e Alice Petruzzi, ma di questi nn vi racconterò il dialogo se no ci metto troppo…il secondo gioco è stato Dame e Cavalieri che nn vi sto a spiegare perchè è molto conosciuto…nn vi dico le coppie perchè la gente nn la conoscete…!!

Giovedì mattina abbiamo fatto le solite cose, ma a pomeriggio siamo andati in pineta a fare il deserto… 1 ora di isolamento dagli altri… completamente da soli, dove si dovevano leggere dei brani del vangelo e rifletterci sopra…ci si poteva anche confessare…Dopo siamo andati al famoso negozio di souvenirs per fare compere…!!! Tornati all’albergo, aspettando la cena, abbiamo giocato a rubabandiera…

Venerdì 1 luglio siamo andati in gita alla Cascata Cadini, una bellissima cascata, in cui siamo anche passati in mezzo, perchè c’era un passaggio… con un po’ di schizzi…

Sabato 2 luglio; ultimo giorno … abbiamo fatto la messa alla mattina, abbiamo pranzato e verso le 14.15 siamo partiti e siamo arrivati a Bologna alle 18.45 inclusa la sosta di 30 minuti…

Pejo è bellissimo per questi motivi e mi dispiace per le persone che nn sono potute venire…

P.S. per quelli che c’erano a Pejo: quando siamo andati a far la passeggiata alla cascata??

 

Una Risposta

  1. matilde

    ma nuovi amori nati a pejo????alleluia è l’ultimo anno!!

    4 luglio 2011 alle 13:25

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...